Benvenuti nel sito ufficiale dell'Istituto di Istruzione Superiore "G. SOLERI" - A. BERTONI" di Saluzzo (CN), Via Traversa del Quartiere, n. 2 . Tel.: +39017546662, Fax: +39017541003 - E-Mail: cnis021004@istruzione.it. E' possibile comunicare con il Liceo anche inviando un messaggio dalla sezione "contattaci" del sito.
 


 

Orario scolastico dal giorno 17 al  giorno 20  settembre 2014

Liceo artistico

Liceo linguistico e scienze umane

Graduatorie provvisorie docenti di II e III fascia 2014/2017

Graduatorie docenti II fascia

graduatorie docenti  III fascia

Si comunica che é necessario entro il 20/09/2014 versare il saldo per i viaggi di istruzione a.s.2014/2015.

L'importo sarà comunicato domani agli allievi.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Settembre 2014 17:11
 

 

Calendario Verifiche AGOSTO SETTEMBRE  (aggiornato)

Calendario impegni precedenti l' inizio delle lezioni

Calendario scrutini

L'orario di lunedì 15 settembre 2014 verrà pubblicato in data sabato 13 settembre. 

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Settembre 2014 11:24
 

LIBRI DI TESTO 2014/15  

cliccando sulla scritta potrai consultare gli elenchipg017 1 01

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Luglio 2014 16:46
 

Compiti vacanze 2013/2014

compiti per le vacanze-1

Compiti delle vacanze di matematica:

Classi prime Classi seconde Classi terze Classi quarte Domini 4A e 4B

 

 compiti2

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Luglio 2014 10:56
 

MANIFESTO SERALE ULTIMA VERSIONE copialeggera1

Sono aperte le iscrizioni al corso serale del Liceo Artistico per l'a.s. 2014/2015

 

Il corso di studi offre agli adulti la possibilità di avvicinarsi alle arti applicate (lavorazione legno/metalli) ed all'architettura.

per scaricare il modulo di iscrizione clicca qui:

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 31 Luglio 2014 09:19
 

Certificate in Advanced English o CAE

foto cae

Fu l'anno scorso che la professoressa Foglino ci nominò per la prima volta il CAE, esame di inglese avanzato dell'università di Cambridge. Ci disse che aveva fiducia nelle nostre capacità, e che, se avessimo iniziato a lavorare sodo fin da quel momento, avremmo potuto farcela. Noi, da parte nostra, eravamo già preoccupate all'eventualità di sostenere il First, certificato di livello inferiore, per cui subito la sua proposta ci sembrò una follia.

Tuttavia decidemmo di sfruttare questa opportunità e di frequentare il corso, sebbene fossimo ancora piuttosto dubbiose. Tante volte, infatti, ci siamo scoraggiate nel vedere i risultati degli esercizi e, soprattutto, il numero di errori. In ognuna di noi un pensiero rimaneva fisso: "Non ce la posso fare".

A poco a poco però, con fatica e impegno, si sono visti i miglioramenti e abbiamo acquistato maggiore sicurezza. Sapevamo che si trattava di una prova difficile, ma ora ci rendiamo conto che i nostri sforzi sono stati ripagati. Al di là del punteggio ottenuto, l'esame ci ha permesso di metterci in gioco, di confrontarci con noi stesse, di farci rendere conto dei progressi che abbiamo fatto nel corso degli anni.
L'esame si è svolto nel corso di due mattinate: una per la produzione orale, l'altra per le tre prove scritte e l'ascolto. Eravamo piuttosto tese, ma gli esaminatori sono stati gentili e ci hanno messe a nostro agio. Al termine delle prove, i nostri stati d'animo erano diversi: qualcuna era più positiva, altre più pessimiste. In ogni caso, eravamo tutte orgogliose di aver provato. Ma avevamo ancora una preoccupazione: i risultati.

A mano a mano che si avvicinava il giorno stabilito, cresceva l'ansia, ma soprattutto la curiosità.

Quando quel giorno è arrivato, con nostra grande sorpresa e soddisfazione abbiamo scoperto di aver tutte passato l'esame!

Siamo molto contente di esserci messe alla prova e dobbiamo anche ringraziare la professoressa che ha creduto in noi e ci ha spronate ad andare avanti.

Questa certificazione è molto preziosa per chi, come alcune di noi, ha intenzione di continuare a studiare lingue all'università, ma non solo: molte facoltà di altro genere propongono corsi in lingua straniera, senza dimenticare che nel mondo del lavoro è sempre più richiesta la conoscenza dell'inglese. Sicuramente un esame di questo tipo richiede dispendio di energie e di tempo, ma ne vale veramente la pena sia dal punto di vista degli studi e del lavoro sia da quello mentale, perché ci ha fatto rendere conto che quelle difficoltà che spesso vediamo come insormontabili non lo sono affatto e che se si studia con ambizione e interesse anche un traguardo lontano è possibile.

Allieve:

5LA (liceo linguistico)

BARETTA Milena - VILLAFRANCA PIEMONTE

BERTORELLO Serena – PAESANA

BRUN Deborah – BELLINO

CASETTA Miriam – VILLAFRANCA PIEMONTE

COSTANTINI Luisa – VILLAFRANCA PIEMONTE

DIALE Alessia – SALUZZO

RABALLO Federica – SAVIGLIANO

SALUSSOLIA Sara – SAVIGLIANO

5B (liceo sociopedagogico)

BRUGIAFREDDO Elisa - PIASCO

Ultimo aggiornamento Giovedì 31 Luglio 2014 09:06
 

Spettacolo di fine anno

Venerdì 30 maggio, alle ore 20.45, presso la sala del Politeama civico di Saluzzo, in occasione del termine dell'anno scolastico 2013/2014, gli allievi dell'istituto G. Soleri-A. Bertoni hanno allestito e messo in scena uno spettacolo teatrale, tratto dalla commedia di Oscar Wilde, Il ventaglio di Lady Windermere. Interventi di danza, musica e canto si sono alternati ai momenti di recitazione, andando ad arricchire la serata di piacevoli suggestioni.

foto

Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open
Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open
Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open
Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Giugno 2014 23:26
 

Consegna diplomi di maturità a.s. 2012-2013

Si comunica che sono in distribuzione i diplomi di maturità relativi all'anno scolastico 2012-2013. I diplomi saranno consegnati esclusivamente agli interessati e dietro presentazione della ricevuta del pagamento della relativa tassa di €15.13 sul c.c.p. n. 1016.

Giorni e orari di consegna: lunedì: dalle ore 10:30 alle ore 12:30; martedì: dalle ore 10:30 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 16:30; mercoledì: dalle ore 09:00 alle ore 14:00; giovedì: dalle ore 10:30 alle ore 12:30; venerdì: dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 16.30; sabato: dalle ore 10:30 alle ore 12:30.

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Maggio 2014 10:20
 

Ogni ricordo è il presente: è scultura dedicata ai quattro saluzzesi ebrei che furono prelevati dal Tapparelli e deportati

Inaugurata questa mattina, l'opera progettata da Eloisa Borretta, è il sigillo del progetto “un cuore vigile”degli studenti del Soleri- Bertoni. Il progetto è stato premiato da Napolitano nel Giorno della Memoria

tapparelli

L'opera inaugurata al Tapparelli per ricordare i quattro ospiti deportati nei campi di sterminio

“Ogni ricordo è il presente” è il titolo, ispirato ad un verso di Novalis,  dell’installazione artistica inaugurata questa mattina, nell’ingresso della Residenza Tapparelli, dedicata alla memoria di Emma e Moise Segre, Emanuel Sionne Segre, Anna Segre Levi, i quattro esponenti della comunità ebraica saluzzese  prelevati dalla casa di riposo  in seguito alle leggi fasciste nonostante fossero anziani, condotti a morire nei campi  di concentramento.

L’opera è la terza realizzazione, il sigillo,  del multiforme progetto sul tema della cittadinanza che ha coinvolto allievi  e insegnati delle classi 3 DB e IV LA e IV LB dell’Istituto linguistico -  artistico "Soleri-Bertoni", in collaborazione con l’associazione Giorgio Biandrata. 

Progetto che, con il blog “Un cuore vigile”, ha  vinto il premio del concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah” consegnato personalmente alla rappresentanza di studenti, a Roma, da Giorgio Napolitano, durante la cerimonia ufficiale della Giornata della memoria.

«L’opera commemorativa è stata ideata e progettata partendo da alcune  simbologie e vuole far riflettere sul senso di strappo dalla comunità, sulle emozioni davanti al dolore lacerante di  queste quattro vite, come di milioni di altre vite gettate, perse, giudicate inutili», ha descritto Eloisa Borretta autrice dell’idea, selezionata tra i diversi progetti della classe, ai quali ha dato la sua consulenza l’artista Piero Bolla e gli input realizzativi l’insegnante Alessia Clema - «rappresenta una grande  stella di Davide, perno concettuale della scultura, attraversata da binari, metafora di quelli diretti ai campi  di sterminio verso l’incerto, verso la morte, binari che arrivano ad una spaccatura, volendo descrivere la rottura tra civiltà e inciviltà e deplorare le violenze compiute durante la seconda Guerra mondiale».

Un’opera che, come le altre  due iniziative realizzate dagli studenti, nell’ambito di questo progetto: lo spettacolo teatrale "Lettera da Varsavia" sotto la guida del regista Valerio Dell'Anna Francesca Galliano e la traduzione dall'inglese del testo The fate of Holocaust memories di C.Roth (una delle sopravvissute tra gli Ebrei di St-Martin Vésubie) a cura delle insegnanti De Chiesa e Foglino possano aiutare, come ha sottolineato la preside del Soleri- Bertoni Alessandra Tugnoli, «il nostro cuore a  conoscere il mondo della ragione e la ragione ad  essere guidata da un cuore vigile»

Prima dello scoprimento della scultura da parte del sindaco Paolo  Allemano,  e del presidente dell’associazione Biandrata Sandro Capellaro, a più riprese ringraziato come anima e motore dell’iniziativa, nel salone d’onore del Tapparelli, tra studenti, alla presenza del vescovo Giuseppe Guerrini, autorità comunali, ospiti della casa, l’incontro pubblico di riflessione e  di conoscenza della tragica storia che la scultura commemora.

A parlarne Giuseppe Segre, presidente della  Comunità ebraica di Torino, che ha ringraziato Saluzzo per l’impegno nel far Memoria, ricordando il  tributo elevatissimo di dolore  della città a causa delle leggi razziali che estromisero molte persone dal nostro paese, tra cui i quattro cittadini ebrei portati via dal Tapparelli.

La storica Adriana Muncinelli ha collocato nel suo tempo la vicenda degli  ospiti della struttura che furono prelevati,  internati a Borgo san Dalmazzo, successivamente a Fossoli e infine a Auschwitz.

Dopo l’intervento del presidente dell’Ente Franco Lovera, i tanti grazie della preside Tugnoli a quanti hanno lavorato  nel lungo percorso di formazione e ricerca (tra le quali le insegnanti Carletti, Colonna, Comba, Aimone)  alla  costruzione del progetto  "Un cuore vigile", per essere sentinelle, oggi, delle discriminazioni e delle violazioni al diritto di cittadinanza.

Articolo Targato Cuneo

  

Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open

  SERVIZIO TV RAI 3    inizia al minuto 20.42

Ultimo aggiornamento Mercoledì 14 Maggio 2014 10:37
 
Spettacolo teatrale in classe

 Giovedi' 8 maggio nella classe Quinta A  Nuccio Cantamutto, Carlo Panero e Annalisa Aragno hanno recitato alcune scene tratte da "Casa di bambola" di Ibsen per le classi quinte e due terze. Lo spettacolo, organizzato per l'area di progetto sulle donne, e' stato introdotto dalla prof.ssa Laura Costa.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 03 Giugno 2014 08:42
 

Incontro sul tema educazione alla legalità con il dott.Gian Carlo Caselli

Gli allievi delle classi I E, II E, III E, IV E, IV L/A, IV L/B, III L/A, III L/B, III L/C, III D/A, III D/B hanno partecipato giovedì 10 aprile dalle 10,30 alle 13,00 presso il Cinema Italia, all’incontro sul tema della lotta alla mafia e dell’educazione alla legalità con il Procuratore della Repubblica, dott. Gian Carlo Caselli.  L’incontro, moderato dall’insegnante di diritto Eleonora Di Bari, è stato preceduto da una breve presentazione della Dirigente prof.ssa Alessandra Tugnoli e dal saluto dell’assessore all’Istruzione del Comune di Saluzzo prof.ssa Marcella Risso.

 

Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open
Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open
Click to Open Click to Open
 

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Maggio 2014 09:22
 

 Il blog Un cuore vigile del Liceo Soleri Bertoni 

vincitore alla XII edizione di 

" I giovani ricordano la Shoah"

Giovedì 6 febbraio, alle 21, al Politeama civico va scena lo spettacolo “Lettera da Varsavia” e si presenta il blog “Uncuorevigile”progetto del Soleri - Bertoni, vincitore del premio ( su quasi mille progetti presentati dalle Scuole superiori di tutta Italia) “I giovani ricordano la Shoah”, premiato al Quirinale, nella Giornata della Memoria, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Articolo Stampa 

Articolo Targato CN

Articolo targato Cn Premiazione

 

 

Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open Click to Open
Click to Open Click to Open Click to Open

 

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Maggio 2014 10:57